Altre Notizie

SCUOLA – LOMBARDI (M5S): “LA REGIONE NON HA PIU’ SCUSE, INTERVENGA SU EDILIZIA SCOLASTICA”

“Il Lazio risulta essere la prima regione in Italia per scuole non conformi alla normativa con oltre il 70% degli istituti scolastici privi dei certificati di agibilità e di prevenzione incendi. Alle gravi criticità dello stato in cui versa il nostro patrimonio di edilizia scolastica si è aggiunta anche la minaccia dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Questo spiega perché come Gruppo Consiliare abbiamo insistito nel richiedere, a distanza di un anno, una nuova seduta straordinaria sull’edilizia scolastica legandola alla triste attualità delle misure da adottare per l’apertura del nuovo anno scolastico per meglio fronteggiare l’emergenza Coronavirus e sono particolarmente soddisfatta che gli Ordini del Giorno da noi presentati, ieri sono stati votati favorevolmente.

Con le attività di monitoraggio sui controlli e sugli investimenti per le nostre scuole, in tempi brevi è possibile adeguare un patrimonio datato, spesso inagibile e pericoloso e capire quali misure regionali adottare per l’apertura, in tutta sicurezza, del nuovo anno scolastico 2020-2021.

Siamo in possesso di diversi strumenti di governance e di conoscenza dello stato del nostro patrimonio edilizio come ad esempio l’Osservatorio, l’Anagrafe e la Task Force dell’edilizia scolastica e non possiamo lamentare neanche una carenza di finanziamenti visto che esistono diverse possibilità di accedere ad appositi fondi a carattere nazionale per interventi che consentirebbero l’adeguamento nostre scuole ai canoni di sicurezza previsti, come il Fondo Unico per l’edilizia scolastica, quello per Asili Nido e scuole dell’infanzia, il Fondo Infrastrutture della Legge di Bilancio 2017, il Fondo investimenti delle amministrazioni centrali dello Stato o quello della Presidenza del Consiglio dei Ministri destinato ad interventi straordinari.

Lo stesso Piano Scuola 2020-2021, presentato qualche giorno fa dal Ministro per l’Istruzione Lucia Azzolina prevede una serie di interventi per far sì che il ritorno a scuola avvenga nella più totale sicurezza. Mi aspetto adesso che la Regione non lasci da soli i dirigenti scolastici ai quali compete la pianificazione degli orari e delle classi, vista l’oggettiva difficoltà di garantire un efficace distanziamento sociale dei nostri alunni, fornendo loro tutto il supporto operativo e logistico possibile.

L’Amministrazione regionale non ha più scuse per operare per un forte e radicale rilancio dell’edilizia scolastica nella nostra Regione, perché stiamo parlando dei nostri figli, della loro salute e della loro educazione ed abbiamo il dovere di attivarci per assicurare loro ambienti di studio e di socialità sicuri e confortevoli. Al di là di ogni divisione politica, questa è la priorità assoluta”.

Così in una nota Roberta Lombardi, Capogruppo M5S alla Regione Lazio

Potrebbe interessarti anche