Altre Notizie

STABILIMENTO SHIRE, VERSO LA GIORNATA DELLE MALATTIE RARE ANGIOEDEMA EREDITARIO

Alcuni tra i più importanti clinici specializzati sull’Angioedema Ereditario hanno fatto visita allo Stabilimento Shire di Rieti.
In vista della Giornata Mondiale delle Malattie Rare, in programma in tutto il mondo il 28 febbraio prossimo, Shire Rieti conferma il suo impegno nei confronti della comunità scientifica delle malattie rare, mostrando dal vivo ad ospiti qualificati le aree produttive dove vengono lavorati i prodotti intermedi nel frazionamento del plasma.
La dottoressa Maria Pia Ruggeri, presidente di SIMEU (società italiana della medicina di urgenza) ha apprezzato “l’estrema professionalità e la qualità dei processi produttivi che abbiamo visto” mentre il professor Marco Cicardi del Sacco di Milano, clinico di fama mondiale nell’Angioedema Ereditario, ha commentato: “Conoscere e apprezzare da vicino la gestione di un processo produttivo così complesso e sensibile è un’esperienze intellettualmente molto stimolante“
Grande soddisfazione espressa da Simone Tiburzi (responsabile divisione angioedema ereditario) che ha introdotto l’incontro: “Siamo orgogliosi di aver mostrato a un gruppo così rilevante di opinion leader nazionali e internazionali ciò che qui si produce con una qualità e competenza uniche.” Massimiliano Barberis, plant manager che ha presentato lo stabilimento e i processi produttivi, ha aggiunto: “… Mostrare quest’eccellenza produttiva del territorio è una conferma del nostro impegno nelle malattie rare.”
Il plant di Rieti rappresenta a livello nazionale una delle eccellenze biotech più avanzate e a livello globale uno dei punti chiave nel network produttivo del gruppo Shire. In Italia Shire dà lavoro a oltre 600 dipendenti ed è presente con un’altra sede produttiva a Pisa.
A proposito della “Giornata delle Malattie Rare” (Rare Disease Day): la Giornata delle Malattie Rare è una iniziativa annuale di sensibilizzazione dedicata a educare il pubblico sulle malattie rare e sulle sfide ad esse associate. Si svolge ogni anno l’ultimo giorno di febbraio (28 febbraio o 29 febbraio di un anno bisestile) – la data più rara sul calendario – proprio per sottolineare la natura delle malattie rare e ciò che i pazienti devono affrontare. La Giornata delle Malattie Rare è stata fondata in Europa nel 2008 da EURORDIS, l’organizzazione che rappresenta le persone affette da malattie rare in Europa, ed è ora celebrata in più di 80 nazioni. Negli Stati Uniti, la Giornata delle Malattie Rare è promossa dalla National Organization for Rare Disorders (NORD) ®.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*