Altre Notizie

Terminillo Marathon, un tracciato ad hoc per la mediofondo di 90 chilometri

La Terminillo Marathon è pronta ad alzare il sipario sullo spettacolo più bello che solo il ciclismo amatoriale su strada può offrire per la validità di quarta prova del circuito Fantabici 2016 ma principalmente per il gusto della sfida ai 1675 metri di altitudine di Campoforogna dove è posto il traguardo al culmine di un’ascesa di 16 chilometri.

Già descritto nei dettagli il percorso granfondo di 116 chilometri, tocca alla mediofondo di 90 chilometri (1600 metri di dislivello) che, sulla carta, è meno impegnativo ma di certo non meno spettacolare: fatica permettendo, si possono ammirare gli scorci più significativi e nascosti della piana reatina costeggiando il fiume Velino e, in lontananza, l’imponenza di una montagna come il Terminillo.

Si scende da Pian de’ Valli ad andatura per accedere nella zona delle griglie a Vazia in via Maestri del Lavoro da dove si parte a velocità controllata fino al bivio dell’ospedale reatino sede del chilometro zero.

Si esce dalla città (all’altezza del cavalcavia di Via Togliatti) passando per Quattro Strade e Poggio Bustone da dove si percorre una leggera salita di circa 2,5 chilometri per poi svoltare a sinistra in discesa verso la statale Ternana.

Si passa al fianco del Lago Lungo, l’oasi naturalistica della piana reatina e alla scuola di parapendio.

Si percorre poi un bel tratto pianeggiante all’interno della conca reatina costeggiando e poi attraversando il Fiume Velino che introduce verso la salita di Greccio (località conosciuta per il primo presepe realizzato da San Francesco), salita di 5 chilometri con una pendenza media circa del 5%.

La discesa a valle presenta tornanti stretti e irregolarità dell’asfalto e si consiglia la massima attenzione nell’approccio.

La divisione con la granfondo è posta nelle vicinanze del Lago di Piediluco mentre il medio svolta a destro costeggiando il lago di Ventina per arrivare poi dopo una salita di 2 chilometri a Colli sul Velino.

Si ridiscende verso la strada Ternana e si prosegue in direzione Rieti per iniziare l’ultima asperità verso il Terminillo (salendo da Vazia e passando per Lisciano e Pian di Rosce) con l’obiettivo di portare a termine la propria fatica all’ombra della Montagna di Roma: un motivo in più per sfidare se stessi lungo una salita resa celebre dai tanti passaggi e arrivi di tappa del Giro d’Italia, ma anche della Tirreno-Adriatico con l’exploit del corridore colombiano Nairo Quintana sotto un’inaspettata bufera di neve che rese epica quella impresa verso la conquista della Corsa dei Due Mari nel 2015.

PROVA PERCORSO MEDIO – È stata programmata per giovedì 2 giugno la prova del percorso medio della Terminillo Marathon: per tutti l’appuntamento è fissato alle 9:00 dal parco del Coriandolo in Viale Fassini a Rieti in concomitanza con i festeggiamenti di Rieti Sport Festival. Al rientro, l’organizzazione ha previsto un gustoso rinfresco e la possibilità di poter usufruire delle docce.

Sul web è sempre attivo il sito www.terminillomarathon.com dove sono già consultabili le altimetrie, le planimetrie ed anche le modalità di iscrizione.

Saluti&Cordialità
Luca Alò
333-3013269
luca.alo1981@gmail.com

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*