Altre Notizie

UIL FPL: MENO PRECARIATO NELLA SANITA’ PUBBLICA

Finalmente una notizia che la UIL e le organizzazioni sindacali attendevano da tempo,la Direttrice Generale , D.ssa Mariella D’Innocenzo nella riunione sindacale odierna ci ha annunciato che la cabina di regia attiverà un tavolo tecnico per la reinternalizzazione del personale interinale della nostra azienda.

È quello che le organizzazioni sindacali territoriali e la UIL in particolare chiedono da anni, avviare questo percorso è ciò che ci consentirà di programmare una sanità diversa fatta di professionisti fidelizzati alla nostra Azienda

Questa notizia, pur essendo consapevoli dell’imminente tornata elettorale è un opportunità che la UIL non vuole lasciarsi sfuggire, è senza dubbio la strada maestra per risolvere un problema particolarmente complesso e di impatto verso tutti coloro che trovandosi nelle condizioni di precari non hanno potuto mai veder riconosciuto in pieno il loro contributo qualificato all’erogazione di tute le attività sanitarie della ASL Rieti.

La Direttrice ha comunicato inoltre che, la cabina di regia ha avallato le richieste avanzate per l’indizione di nuovi avvisi a tempo determinato per infermieri, tecnici sanitari di radiologia medica, operatori socio sanitari, e per le altre figure professionali di cui oggi siamo carenti, tale richiesta, sempre per essere chiari, è già stata autorizzata e le procedure amministrative sono già state avviate partendo dal nuovo avviso per gli infermieri di prossima pubblicazione.

Per ciò che concerne il tavolo tecnico per la reinternalizzazione del personale interinale attualmente in servizio presso la nostra ASL, la UIL FPL e le altre organizzazioni chiedono con forza che le organizzazioni sindacali siano presenti al tavolo in modo da rappresentare in maniera corretta la storia e la necessità di stabilizzare i tanti professionisti sanitari che ormai anche da oltre dieci anni sono a tutti gli effetti motore attivo della nostra azienda .

Questo programma potrebbe portarci dopo tante e ripetute battaglie ad avere finalmente la possibilità per la nostra azienda di programmare ed investire su tutte le risorse umane disponibili per affrontare e raggiungere i comuni obbiettivi di buona sanità per i cittadini con indubbi vantaggi economici per l’azienda stessa ma anche per i dipendenti.

Per questo i sindacati territoriali ed in particolare laUIL-FPL si sono spesi negli anni affinchè si risolvesse la distorsione palese dell’applicazione di una norma che ha visto crescere il precariato pubblico a dismisura, in particolare nella ASL Rieti che attraverso la somministrazione a sopperito all’ insensato blocco del Turnover .
Oggi il percorso è avviato, vuol dire molto per la nostra sanità e per le tante persone coinvolte.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*