Altre Notizie

“UN’AMATRICIANA PER LA RICOSTRUZIONE”: LA SOLIDARIETA’ CHE FA RIMA CON FUTURO

Parte dal Caseificio Storico sui Monti della Laga un progetto per far rivivere la città e le aziende del territorio

Si chiama “Un’AMAtriciana per la ricostruzione” il progetto al quale ha aderito l’azienda Petrucci, per ridare speranza ad uno dei borghi più belli d’Italia duramente colpito dal sisma del 24 agosto scorso. L’iniziativa parte dai giovani titolari di due aziende reatine, una della quali, il Caseificio Storico di Amatrice che si trova alle porte della città, è tornato all’attività appena nell’ottobre dello scorso anno dopo una importante opera di ristrutturazione.
I fratelli Petrucci propongono un pacchetto “Un’AMAtriciana per la ricostruzione”,
del valore di 120 euro, contenente due forme di formaggio: “Ma-trù” e “Gorzano” per un totale di otto chilogrammi di pecorino che potranno essere consegnate direttamente in tutte le case degli italiani.
Questi prodotti sono l’essenza vera della tradizione culinaria di Amatrice, che nella pasta alla “Amatriciana” e nella “Gricia” trova le sue migliori espressioni non solo storiche ma di nuova vita e rinascita. In particolare il formaggio “MA-trù” è il pecorino originale della pasta alla Amatriciana.
Il 10 per cento del costo totale del pacchetto sarà devoluto al Comune di Amatrice e verrà versato sul conto corrente dedicato alla ricostruzione.
L’acquisto di questo pacchetto sarà quindi sostegno essenziale per le imprese locali che come il Caseificio Storico di Amatrice hanno deciso di non abbandonare questa splendida terra, ma soprattutto diventerà linfa vitale per non lasciare isolato il popolo amatriciano, quando le luci dei riflettori mediatici avranno dimenticato tanto dolore e tanta sofferenza.
. L’idea del pacchetto “Un’AMAtriciana per la ricostruzione” contenente i formaggi della solidarietà sarà diffusa su scala nazionale e potrà essere richiesta non solo dai privati, ma anche da aziende del settore alimentare, dell’impresa turistica e dalla grande distribuzione di ogni parte d’Italia.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*