Altre Notizie

Vespia nuovo segretario fns cisl Lazio

Massimo Vespìa vigile del fuoco qualificato in servizio presso il Comando Provinciale VVF di Rieti, già Segretario Territoriale della Federazione Nazionale della Sicurezza dal 2013, nella giornata di ieri è stato eletto Segretario Generale Regionale della FNS CISL, la più rappresentativa organizzazione sindacale del comparto.

L’uscente Segretario, Nazzareno Leoni passa il testimone con il pieno consenso dei membri del Consiglio Regionale riunitosi ieri mattina presso l’ I.S.A. Istituto Superiore Anticendi di Roma a Massimo Vespìa che già rappresentava i lavoratori dei Vigili del Fuoco, della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato della UST Roma Capitale e Rieti.

Il nuovo Segretario Regionale, in particolare, con il supporto della Federazione Nazionale della Sicurezza negli anni passati ha seguito, portando avanti con costanza e determinazione la vertenza relativa all’istituzione del nuovo Distaccamento VVF di Poggio Mirteto, della squadra boschiva AIB dei vigili del fuoco reatini e numerose altre battaglie sindacali a tutela dei lavoratori del comparto della sicurezza e del soccorso tecnico urgente.

Ai lavori ha partecipato anche il Segretario Generale Nazionale della FNS CISL, Pompeo Mannone, il Segretario Nazionale della FNS CISL, Fabio Martella e la Segretaria della Unione Sindacale Regionale CISL Lazio, Rosita Pellacca.

Gli altri membri nella nuova Segreteria Regionale FNS CISL Lazio sono, Massimo Costantino della Polizia Penitenziaria e Davide Barilà del Corpo Forestale dello Stato.
Vespìa ha poi scelto come Coordinatori Regionali, Sabrina Guidi per i VVF, Luigi Alfieri per la Polizia Penitenziaria e Gianluca Proietti per il Corpo Forestale dello Stato.
Pienamente condivisa la relazione del neo Segretario che dopo aver tracciato le nuove linee politiche della struttura sindacale, ha incentrato la propria attenzione sulle criticità categoriali.
“Il sistema carcerario è un servizio da rendere al Paese attraverso il quale si dovrebbe misurare l’efficienza e la qualità del servizio reso – ha sostenuto Vespìa – invece rimane, anche nel Lazio, una procedura burocratica amministrativa, senza alcuna rilevazione dei risultati e quindi degli obiettivi raggiunti.”
“Le continue aggressioni al personale, il sovraccarico lavorativo degli agenti, le condizioni disumane con le quali sono costretti a convivere giornalmente gli operatori della Polizia Penitenziaria e gli stessi detenuti – ha chiosato il nuovo Segretario Generale della FNS CISL LAZIO – non possono più essere tollerate e vi garantisco fin da subito il mio impegno per cercare di denunciare e seguire in maniera più diretta le vertenze di questo Corpo.”
“L’ ipotesi poi, di sopprimere il Corpo Forestale ed inserirlo nell’ambito della Polizia di Stato – ha spiegato Massimo Vespìa – è una idea sciagurata. Se la fusione dovesse andare in porto il Corpo Forestale non potrà, di certo, più garantire nel tempo le funzioni oggi esercitate, per una semplice e comprensibile ragione: le priorità di servizio della Polizia di Stato sono quelle dell’ordine pubblico e quindi inevitabilmente le attività oggi assicurate dal CFS saranno emarginate e non più assicurate con la stessa sistematicità di oggi.”
“Per ciò che riguarda i Vigili del Fuoco – ha dichiarato il Segretario Vespìa – sappiamo bene quanto questa categoria sia sempre più bistrattata dalla politica, sebbene essi siano collocati ai vertici dei sondaggi di gradimento tra i cittadini: i Vigili del Fuoco sono costretti a vivere delle gravissime problematiche dettate dall’assenza di risposte della politica e dall’immobilismo dei suoi vertici, politici e tecnici, che non hanno saputo effettuare scelte confacenti sul Corpo colpito severamente da tagli economici lineari che i Governi hanno effettuato in questi ultimi anni.”
“Le problematiche relative alle sedi di servizio dei VVF del Lazio, alla organizzazione delle stesse, alla carenza di uomini e di automezzi, al tentativo di ridimensionare o stravolgere i vari settori specialistici, alla convenzione regionale AIB, all’avvio delle nuove sedi distaccate, alla carenza degli organici mi stanno particolarmente a cuore – ha spiegato Vespìa – garantisco fin da ora l’intenzione di seguire nel dettaglio ogni tematica appena menzionata .”
Secondo il nuovo Segretario Regionale la riorganizzazione della FNS CISL Lazio, forte della propria elevata rappresentatività tra i lavoratori del settore si baserà sulla creazione di un saldo legame tra i vari Corpi, strutturando una rete capillare di delegati atti a consentire una maggiore attenzione degli iscritti, valutando la possibilità di pianificare frequenti incontri di confronto in modo da poter fornire competenza e preparazione essenziali a arginare sempre di più le altre organizzazioni ed incrementare il numero di associati sul territorio.

Il Consiglio Generale Regionale della FNS CISL Lazio, nell’ambito dell’avviato processo di collaborazione tra la FNS CISL e il SIULP propedeutico alla realizzazione una più grande rappresentanza della sicurezza della CISL e in previsione di una adesione organica del SIULP alla CISL non appena si consentiranno le piene libertà sindacali alla Polizia di Stato ha deliberato che il Segretario Regionale del SIULP Lazio, Troncarelli Enzo, parteciperà con diritto di parola nel Consiglio regionale della FNS CISL al fine di realizzare una prima fase di scambio e di unificazione delle strategie sindacali.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*