VIA LIBERA DELLA REGIONE  ALL’ANTICIPO DELL’85% SUL BENESSERE ANIMALE: ACCOLTA LA RICHIESTA DI COLDIRETTI LAZIO

Ott 28, 2021 | Ambiente | 0 commenti

Accolta la richiesta di Coldiretti Lazio, che la scorsa settimana aveva inviato una lettera all’assessore
regionale all’Agricoltura, Enrica Onorati, per ottenere un anticipo dei pagamenti relative al “Benessere
animale” e aiutare così le numerose aziende zootecniche in difficoltà. Anticipo pari all’85%.
“Siamo soddisfatti che la nostra richiesta sia stata accolta dalla Regione – dice il presidente di
Coldiretti Lazio, David Granieri – si tratta di un risultato davvero molto importante, che consentirà di
garantire un sostegno economico fondamentale per le imprese del settore, che si trovano in gravi
difficoltà finanziarie. Ad incidere negativamente l’incremento esponenziale dei costi delle materie
prime, dell’energia, i consumi in calo e le speculazioni che hanno colpito duramente la filiera, oltre alla
crisi determinata dall’emergenza sanitaria”.
Le aziende zootecniche, infatti, sono costrette ad affrontare dei costi di produzione maggiorati e per
quelle che producono latte fresco vaccino, tali costi superano il valore di acquisto del prodotto. Nel
Lazio l’attività zootecnica viene esercitata da oltre 9.600 aziende, di cui circa 5.600 sono aziende di
bovini e il 40% di queste alimenta la filiera lattiero-casearia.
“Non possiamo permetterci di mettere a rischio un prodotto prezioso per il Lazio – aggiunge Granieri –
quale è il latte fresco di cui Roma e la nostra regione è tra i maggiori consumatori in Italia, proprio per
la sua ottima qualità”.
E proprio per salvare il latte fresco Coldiretti Lazio ha anche chiesto che venga assicurato agli allevatori
un prezzo equo in tempi rapidi, richiamando alla responsabilità l’intera filiera del latte. Una battaglia che
si aggiunge alle molte altre che Coldiretti sta portando avanti incessantemente e con risultati importanti
per questo settore, come lo stanziamento di 74 milioni di euro nel Psr della Regione Lazio. Un
investimento strategico e fortemente sollecitato dalla federazione regionale.
“L’anticipo dell’85% sul benessere animale rappresenta un grande passo avanti – prosegue Granieri – e
una boccata di ossigeno per le tante aziende, che pur trovandosi in dissesto finanziario, hanno
comunque continuato a produrre, nonostante questo abbia comportato per loro un ulteriore
indebitamento. Siamo comunque consapevoli che la situazione sia molto seria e che questo anticipo non
basterà certamente a sanare la crisi profonda del settore. E’ però un tassello in più per cercare di
superare questo momento così difficile, ma certo non una soluzione. Non ci fermeremo certamente a
questo e continueremo a rappresentare le nostre aziende nei tavoli nazionali e a livello europeo con tutti
gli strumenti necessari per superare la crisi”. A tutto questo si aggiunge un altro fattore importante. “E’
fondamentale che sia varato al più presto il più grande progetto di comunicazione per valorizzare il
latte fresco del Lazio – conclude Granieri – sul quale sta lavorando l’assessore regionale
all’Agricoltura, Enrica Onorati, affinché i consumatori siano adeguatamente informati”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi