Politica

ZONE TERREMOTATE, SI TORNA A PAGARE. CONFARTIGIANATO: “UNA VERGOGNA”

Confartigianato Imprese Rieti ricorda che, con domanda telematica da inviare all’INPS entro il 31 maggio 2018, si può presentare istanza per la rateizzazione dei versamenti sospesi nelle zone del sisma. In particolare, con il Messaggio INPS n. 2078 2018 l’Istituto ricorda che la ripresa dei versamenti, senza applicazione di sanzioni e interessi, potrà essere effettuato in unica soluzione oppure mediante
rateizzazione.

Per i pagamenti in unica soluzione si rimanda alle modalità di versamento previste nel messaggio INPS n. 895 del 27/02/2018. Per quanto riguarda invece la ripresa dei versamenti mediante rateizzazione – sempre senza applicazione di sanzioni e interessi – sono previste fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, previa presentazione di apposita comunicazione di pagamento rateale dei debiti contributivi, da inoltrarsi entro il 31 maggio 2018, unitamente all’adempimento contestuale del versamento della prima rata. La comunicazione deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, direttamente dal titolare o dal legale rappresentante o dagli intermediari abilitati.

Gli utenti interessati sono quelli iscritti alle seguenti gestioni:  Datori di lavoro con dipendenti;  Artigiani e Commercianti; Gestione separata committenti;  Gestione separata lavoratori autonomi (liberi professionisti);  Aziende agricole; Lavoratori agricoli autonomi e concedenti piccola colonia e compartecipazione familiare;  Datori di lavoro domestico;  Gestione pubblica – per la sola tipologia di aziende con natura giuridica privata con dipendenti.

In presenza di uno stesso codice fiscale, con posizioni afferenti a più gestioni previdenziali, è possibile trasmettere un’unica comunicazione, indicando l’esposizione debitoria relativa ai contributi sospesi suddivisi per ciascuna gestione interessata.

L’importo minimo di ciascuna rata non può essere inferiore a € 50,00. Il versamento delle rate successive alla prima (che deve essere versata entro il 31/05/2018) dovrà essere effettuato entro il giorno 16 di ogni mese. Il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, comporterà la decadenza dal piano rateale e l’importo residuo, al quale saranno applicati gli interessi legali, sarà formato in Avviso di Addebito e contestualmente consegnato agli Agenti della Riscossione per il recupero. Confartigianato Imprese Rieti è comunque a disposizione delle imprese per predisporre e inviare le domande e per fornire indicazioni in merito.

Critica l’Associazione riguardo l’attuale situazione. Il Direttore Maurizio Aluffi, a tal proposito, afferma: “È una vergogna. Sono passati due anni e la situazione rimane drammatica. Le imprese sono senza lavoro e si dà avvio al recupero dei contributi, come se tutto fosse tornato al pre-terremoto. La verità è che non siamo riusciti ad attuare l’esenzione, come doveva essere, invece che la sospensione dei versamenti, almeno per le imprese ubicate nei comuni di Accumoli e Amatrice. Ci aspettiamo – conclude Aluffi – che il nuovo
Governo abbia il coraggio di affrontare la situazione con l’incisività che finora è mancata”.

Potrebbe interessarti anche