Ad Arezzo il passaggio istituzionale tra Greccio e La Verna nel nome di S. Francesco

Mag 21, 2024 | Altre Notizie, Cultura e Spettacolo | 0 commenti

Da Rieti ad Arezzo. L’attenzione nazionale del francescanesimo avrà quest’anno La Verna come sua capitale spirituale. Ma anche le istituzioni stanno collaborando tra di loro affinchè gli anniversari ottocentenari francescani siano un unico grande momento per l’Italia.
“Da Greccio a La Verna con Francesco verso il Giubileo” è l’iniziativa che l’associazione nazionale Città dei Presepi propone verso l’ottocentenario delle stimmate con l’approssimarsi alla data del 17 settembre. L’appuntamento è per sabato 25 maggio ad Arezzo nella basilica di San Domenico. Con inizio alle ore 14,30 si terrà, nel luogo dove è contenuto il crocifisso di Cimabue, il passaggio istituzionale del testimone negli anniversari tra Greccio e La Verna.
Per l’occasione saranno presenti le delegazioni dai due paesi guidate dai rispettivi sindaci, Emiliano Fabi per Greccio  e Giampaolo Tellini per Chiusi della Verna. L’importanza istituzionale è confermata dalla presenza del Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Antonio Mazzeo e dell’invito a partecipare rivolto alle amministrazioni comunali della provincia di Arezzo.

“La figura di San Francesco è quanto mai attuale nel proporci uno stile di vita sobrio, un’attenzione verso la natura, ma soprattutto per il suo rinnovato invito al dialogo e alla pace. Specie in questo particolare momento storico in cui, usando le parole di Papa Francesco, «la terza guerra mondiale a pezzi è un conflitto globale e il mondo è attraversato da un crescente numero di conflitti”. – Spiega Mazzeo. “Gli anniversari ottocentenari francescani sono un’occasione per riscoprire i luoghi di san Francesco in Italia, come un viaggio che unisce Greccio, La Verna ed Assisi, per poi aprirsi a tanti altri comuni fino a diventare occasione per riscoprire i territori della Toscana attraverso nuove forme di turismo sostenibile”.

E per la pace nel mondo sarà rivolto un appello e una preghiera durante il pomeriggio.

Seguirà un momento culturale che interessa il capoluogo e molte cittadine della provincia. Il vescovo della Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro mons. Andrea Migliavacca presenterà il libro di Federico Andreini “San Francesco: iconografia delle stimmate. Viaggio in terra d’Arezzo”. Nella sua nota all’interno del volume il vescovo spiega come  “a partire dal santuario della Verna si moltiplicano e si diffondono i segni della devozione e della spiritualità legate alla stimmate di Francesco, segnando luoghi spirituali, espressioni di arte, preghiera popolare. Il libro è utile strumento per mettersi in cammino, sulle tracce della memoria delle stimmate di San Francesco, ritrovandone raffigurazioni e rappresentazioni che l’arte, nelle sue diverse espressioni, ha saputo raccogliere e esprimere. Sarà un cammino in terra aretina, cortonese e biturgense per scoprire tesori di spiritualità e memoria di fede vissuta, diventando stimolo per il pellegrino o il visitatore a lasciarsi toccare dalla testimonianza di San Francesco e dalla forza delle sue ferite”.

Il terzo momento è la presentazione degli appuntamenti principali del festival Francesco 4.0  che si svolgerà da giugno a settembre a La Verna e organizzato da Città dei Presepi. Saranno proposte iniziative artistiche, culturali, di tradizione e di devozione che coinvolgeranno associazioni e istituzioni da tutta Italia. Tra le proposte rivolte a gruppi e movimenti e a chi vuol fare un’esperienza di pellegrinaggio, ecco un itinerario in sette tappe per arrivare attraverso un suggestivo cammino nel bosco alla portata di tutti, muniti di una specifica credenziale, dalla chiesa parrocchiale di San Michele di Chiusi della Verna, fino al santuario.
Pellegrinaggio che interesserà anche le Misericordie e i volontari che vi operano con un apposita e specifica giornata dedicata. Per la parte artistica saranno proposte da parte dell’Unione Cattolica Artisti Italiani una serie di mostre: la vita di San Francesco interpretata ai nostri giorni, una mostra sugli angeli, una via crucis contemporanea e un approfondimento artistico per raccontare oggi il legame tra Firenze e La Verna. Tra le manifestazioni più attese la rappresentazione della donazione del monte Verna a San Francesco da parte del conte Cattani, organizzata dalla Pro Loco Verna, la mostra dei presepi pasquali e dei presepi del giubileo.

La presenza di Pietro Berti, responsabile del turismo religioso della Repubblica di San Marino permetterà di riannodare i fili francescani tra l’Adriatico e la provincia di Arezzo. Un lavoro già iniziato insieme a Città dei Presepi nello scorso natale e che sta continuando. La Repubblica inoltre sta lavorando per far riconoscere le vie di Francesco come itinerario culturale europeo.

Ma come sarà rappresentato il “testimone istituzionale” che arriverà ad Arezzo e poi alla Verna e che sarà il segno degli anniversari francescani nel paese interessato?

Si tratta della figura di San Francesco realizzato di mosaico fronte retro alta circa due metri, con tessere di smalti di vetro veneziano opachi usate per la veste e gli incarnati e trasparenti con oro mosaico nell’aureola. Un’opera notevole che arriva dal Friuli Venezia Giulia e fa parte del presepe di mosaico di Spilimbergo (Pordenone). L’artista è Alessandro Serena  autore dei bozzetti dei cartoni e di molte parti delle figure del famoso presepio. Ha realizzato la Natività di Mosaico per l’aula Paolo VI in Vaticano nel Natale 2023, ottocentenario dell’invenzione del primo presepio da parte di san Francesco.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi