BANDIERA DEL SECONDO REICH, E’ DI UN REATINO IL VESSILLO DELLA POLEMICA

Dic 4, 2017 | Politica | 0 commenti

Tifoso della Roma, 22 anni, professione carabiniere. Il giro di vite del militare che ha esposto la bandiera del secondo Reich nella camerata della Caserma Baldiserra, che ospita il VI Battaglione carabinieri Toscana, a due passi dalla sinagoga di Firenze, si è stretta su un reatino di ferma volontaria, la cui identità rimane ancora ignota. “L’ho comprata su Internet – ha spiegato – sono un appassionato di quel periodo storico, non sapevo che fosse un simbolo dei neonazisti”. Poi ha raccontato d’essere anche uno studente universitario. Non una facoltà qualsiasi ma una quella di Storia, come pendolare, nell’Ateneo capitolino de “La Sapienza”. “Voglio laurearmi lavorando. Quella bandiera per me rappresenta solo un periodo storico al quale mi sono appassionato, niente di più. Chiedo scusa se ho violato i regolamenti”. Sul caso sta indagando la Procura militare e quella ordinaria.

Secondo quanto si apprende dai libri di scuola, innalzare quel vessillo guglielmino significa negare legittimità alla democrazia tedesca in nome di un’idea alternativa di nazione. Negli ultimi tempi, però, viene usata come simbolo dall’estrema destra nazionalista e xenofoba, in sostituzione degli emblemi del nazismo, ovviamente vietati. Il simbolo risale ai tempi in cui i confini dello stato tedesco erano ben diversi da quelli attuali e comprendevano anche vaste zone oggi appartenenti alla Polonia, alla Francia e alla Russia. In quello che comunemente viene chiamato Secondo Reich, l’impero tedesco che va dal 1871 all’abdicazione del Kaiser Guglielmo II.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi