CALISSE:” AMMINISTRAZIONI SNELLE, POLITICA AL FIANCO DEL CITTADINO E TANTO LAVORO DI SQUADRA”

Gen 12, 2022 | Politica | 0 commenti

CALISSE:” AMMINISTRAZIONI SNELLE, POLITICA AL FIANCO DEL CITTADINO E TANTO LAVORO DI SQUADRA: QUESTE LE CHIAVI PER UN FUTURO DI SVILUPPO NELLA PROVINCIA DI RIETI”

Ci vogliono intraprendenza, umiltà e una grande capacità di non arretrare di fronte alle sfide per essere presidente di un territorio così vasto, complesso e pieno di storia come quello della provincia di Rieti. E Mariano Calisse, attuale Presidente della nostra provincia, lo sa bene.

Lo abbiamo raggiunto per un incontro a tu per tu, stimolante e propositivo, in cui si sono affrontate tematiche chiave in merito a sviluppo e promozione delle nostre terre, con uno sguardo a quanto è stato fatto e con una prospettiva futura su ciò che ancora resta da attuare.

Presidente, l’ente provincia con la Riforma Delrio, ha avuto un ridimensionamento delle sue funzioni. Lei ha preso in mano un ente di secondo livello e, dai benefici ottenuti, sembra sia riuscito a convertirlo in un ente di primo livello. Come ha fatto a perseguire e centrare questo obiettivo?

Innanzitutto credo che non sia solo merito mio. Questo miglioramento generalizzato che riscontriamo è dovuto anche alla presa di coscienza da parte del governo, che ha capito l’impatto negativo che si è avuto nei territori a seguito della Legge Delrio, che è stata bocciata in maniera abbastanza generale al di là delle appartenenze politiche. C’è stato sicuramente un deciso cambio di passo. Nel nostro caso, poi, c’è stata anche la presenza di una squadra di governo provinciale che non ha mai gettato la spugna, non ha mollato e ha continuato a lavorare perché di cose da fare ce ne erano molte. Abbiamo concretizzato i progetti in corso e dei nuovi ci attendono. Dedizione e collaborazione hanno fatto sì che la provincia recuperasse una posizione importante nel panorama politico ed amministrativo del territorio reatino.

La viabilità provinciale si presentava come un colabrodo. Da dove è partito per soluzionare il problema e come ha definito la scala delle priorità?

Sebbene ancora molto resti da fare, perché tuttora vi sono delle aree interessate da problemi di viabilità rilevanti, siamo riusciti a riperimetrare bene i settori e a restringerli, e soprattutto siamo stati in grado di metter su delle squadre di lavoro efficaci, anche grazie all’intercettazione di finanziamenti, che ci hanno consentito di assumere nuovo personale giovane, competente e qualificato, scrupolosamente individuato e selezionato, che ha fornito e continua ad offrire dei risultati evidenti. Con questa ricostruzione dello staff direzionale e organizzativo siamo quindi pronti ad accettare anche le sfide future.

I trasferimenti da parte del governo centrale verso le province e i comuni sono sempre meno, in particolar modo verso le province, che, ribadiamo, essere enti di secondo livello. Come è riuscito ad intercettare investimenti importanti e come intende intercettarne ancora? Qual è dunque il ruolo della Provincia di Rieti in chiave PNRR e Regione Lazio?

La formula è semplice. Per intercettare finanziamenti bisogna lavorarci molto, cogliendo al volo ogni opportunità che ti consenta di avere accesso a misure di finanziamento. Credo però che la politica ormai non possa più solo limitarsi al ruolo di dispensatrice di idee, ma debba agire concretamente, più da vicino, collocandosi allo stesso livello del dirigente e del funzionario, con una collaborazione con il cittadino molto più stretta e salda rispetto al passato. Noi finora lo abbiamo fatto. L’ultimo esempio che posso menzionare è quello dei moduli scolastici che siamo riusciti a costruire a Rieti, un tema molto caldo, soprattutto negli anni precedenti, nel periodo immediatamente successivo al sisma. Sembrava fosse impossibile dotare la città di moduli scolastici antisismici e sicuri, eppure noi siamo state una delle poche province in Italia ad essere finanziate e sicuramente tra le prime, grazie al grande lavoro svolto. In chiave PNRR le province in generale in Italia ricoprono una posizione piuttosto importante, perché viene loro riconosciuta quella funzione di ente promotore di progetti che abbracciano porzioni di territorio sempre più vaste.

Il suo forte amore e il suo senso di appartenenza al territorio ha già fornito dei segnali tangibili. Quale è il progetto provincia che lei vede? Come possiamo offrire lavoro a chi oggi c’è ed è in difficoltà, a chi lo ha perso e a chi invece è stato costretto a fuggire dal nostro territorio per guadagnarsi da vivere? Quali sono le prospettive future?

Sono molto soddisfatto di come si è operato in questi anni. Bisogna cercare di rendere il territorio attraente agli investimenti privati, dotandolo di servizi all’avanguardia e soprattutto vi è la necessità che gli enti locali si pongano con umiltà al servizio e a disposizione di quanti vogliano investire in esso. Certamente l’eccessiva burocrazia non gioca a nostro favore, però credo che le chiavi per un futuro di sviluppo della provincia di Rieti siano la creazione di amministrazioni snelle, una politica che sia sempre più a fianco del cittadino e la collaborazione tra le varie istituzioni. La nostra terra ha bisogno di rialzare la testa dopo tanti episodi spiacevoli, come quello del sisma e della pandemia. Io sono fiducioso e sempre ottimista, perché ci saranno anni di investimenti pubblici importanti e spero che tutto il territorio sappia coglierli al meglio per poi trasformarli in servizi reali alla cittadinanza e all’impresa.

Rossana Alessandrini

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi