Il PalaSojourner resta di Cattani e della Npc, Pietropaoli dovrà sborsare 1200 euro a partita per averlo

Ago 18, 2021 | Basket | 1 commento

RIETI – Ci risiamo. Vulpem pilum Mutare, Non Mores. E così Giuseppe Cattani, il presidente della Npc, dichiara pubblicamente, nel corso di una trasmissione televisiva sulla sua tv, che la gestione del PalaSojourner sarà affidata ancora alla propria società, la Npc. Ma per quanto tempo ancora, non è dato sapere. Non basta. Cattani è molto chiaro anche per ciò che concerne  la cessione del palasport ai terzi e, quindi, alla Real Sebastiani. “Ci sono due possibilità – dichiara Cattani – continuo io a gestire e allora le tariffe sono le stesse che abbiamo già applicato in passato. Oppure è la Provincia che decide di gestire e allora saprà la Provincia con quali tariffe”. La conseguenza (tragica) di tale affermazione che sembra assolutamente in contrasto con la volontà esternata ufficiosamente dalla Provincia medesima è la seguente: la Real Sebastiani dovrà pagare alla Npc 1200/1300 euro per ogni giorno di utilizzo della struttura, quindi per ogni partita giocata. Una cifra enorme e inusitata, soprattutto ove si consideri che almeno per tutti i mesi di settembre e di ottobre, ma anche per la prima parte di novembre, non vi sarà la fruizione del costosissimo impianto di riscaldamento. Specialmente ove si rifletta che la Npc paga soltanto 1800 euro alla Provincia per ogni mese di gestione. Cattani non comprende che Errare Humanum Est, Perseverare Autem Diabolicum e tira diritto per la sua strada. Che è la stessa percorsa (con grave errore) lo scorso anno, ma dagli esiti devastanti (primo fra tutti: la retrocessione). Il principio che Amor Gignit Amorem sembra estraneo a Cattani, il quale persevera nei propri errori e batte la propria strada, incurante della Sebastiani, dei suoi molti tifosi, del (fu amico) Pietropaoli.  Ma Cattani e la Npc conserveranno la gestione del PalaSojourner per tutta la stagione sportiva o soltanto per una parte di questa? Le nostre informazioni – a questo punto da interpretare col principio della buona fede, ma presumibilmente  non vere – recitano che tra il Presidente della Provincia – Mariano Calisse – e il presidente della Npc – Giuseppe Cattani – sia stato raggiunto un accordo in base al quale Cattani non eserciterà l’opzione del rinnovo della gestione del PalaSojourer per un altro anno. Ciò premesso, Calisse convocherà le due società (Npc e Sebastiani) per un accordo sia economico, sia relativo ad un corretto utilizzo della struttura. Tale soluzione, per dire il vero, è confermata proprio da Calisse il quale dichiara più volte: “a breve (dopo Ferragosto, ndr) chiameremo entrambe le società per comunicargli le nostre decisioni”. Insomma, il progetto della Provincia sarebbe questo: Cattani e la Npc gestiranno il PalaSojourner fino al 31 ottobre 2021. Le due società (Npc e Sebastiani) – convocate e sollecitate dal Presidente Calisse – dovranno trovare un accordo per una gestione equa del palasport e per l’applicazione di tariffe calmierate che possano venire incontro ad entrambe le società, considerato che militano nella stessa categoria. Sarà così? La dichiarazione esternata da Giuseppe Cattani lunedì sera in televisione non tranquillizza. Anche perché si prospetta – ma la notizia non è ancora certa – che pure l’Eurobasket Roma, priva (come la Stella Azzurra) di un campo di gioco nella capitale, ottenga l’utilizzo del PalaSojourner per la disputa delle sue partite di campionato (serie A2) al sabato. Tutto quel che sta accadendo in questi giorni ha mandato fuori dei gangheri (giustamente) Roberto Pietropaoli, il patron della Real Sebastiani, che ha allestito una squadra costosa e tra le più competitive che abbiano mai militato in questa categoria. E che, a differenza di quanto è accaduto lo scorso anno, avrebbe il piacere – ma soprattutto il diritto – di utilizzare il PalaSojourner esattamente come fa la Npc. E, soprattutto, spendendo gli stessi denari!  La volontà di chi gestisce – in maniera diretta o indiretta – la gloriosa arena di Villa Reatina, non sembra collimare. Ciò che sta accadendo lo conferma appieno. Gli sportivi reatini, poi, si domandano per quale ragione una società solida ed accreditata (la Real Sebastiani) ed un patron generoso ed innamorato della nostra città e del basket (Roberto Pietropoali) non debbano essere agevolati, stimolati, incentivati  nell’esercizio delle proprie funzioni. Come sempre lo è stato Giuseppe Cattani con la sua Npc (la storia recente insegna) e come mai lo è stato Roberto Pietropoali con la sua Real Sebastiani. (Valerio Pasquetti)

1 commento

  1. Dispiace che la passione per il Gioco del basket Venga disattesa e stavolta da un conflitto di interessi speciosi aggrovigliati dalla politica locale.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi