MORBILLO, NEL LAZIO QUASI IL 30 PERCENTO DEI CONTAGI. COLPA DEI MIGRANTI?

Gen 29, 2018 | Regione | 0 commenti

Morbillo, un terzo dei contagiati è nel Lazio. Sono allarmanti e paurosi i numeri del morbillo in Italia: oltre cinque mila persone colpite nel Belpaese, sei volte in più rispetto alle precedenti registrazioni. Di cui un terzo nel Lazio. Per la precisione 1.699, il 28.8 percento dei casi ogni 100 mila abitanti, contro l’8.2 percento della media Nazionale.

I numeri dell’esplosione del morbillo in Italia, come annunciato dal Bollettino del Ministero della Salute, è una piaga che sta tornando ad affliggere gli italiani. Qualcuno, all’interno del dibattito politico nazionale sui vaccini, ha parlato anche di una possibile correlazione tra immigrazione e il ritorno del morbillo. I casi più gravi sono stati registrati a Roma, all’ospedale Bambin Gesù, dove sono morte una bambina di 9 anni e una di 16 mesi. Altri due casi, fuori regione, che completano il quattro decessi complessivi del 2017, sono stati registrati in Calabria e in Lombardia.

Qualche sospetto che l’origine della nuova diffusione del morbillo in Europa sia di “importazione” è arrivato dall’ECDC, l’agenzia europea per la prevenzione delle malattie, che ha ipotizzato in alcuni dei suoi ultimi rapporti che la malattia sia di appunto di “importazione”. Che sia arrivata assieme alla presenza di stranieri in Italia. Il condizionale è d’obbligo, visto che in molti paesi non si registrano la nazionalità di origine dei malati, e quindi non si possono fare analisi certe. Di certo i numeri della presenza del morbillo in molti paesi africani e asiatici da cui sono partiti flussi di recente immigrazione in Europa sono più alti.

Lo Speim, che si occupa di questa materia in Italia 2015, ha parlato di “sorveglianza sindromica per le malattie infettive rivolto alle popolazioni migranti ospitate nei centri per immigrati” Quindi, i sospetti appaiono fondati. Sicuramente un vaglio più ampio di controlli sanitari in quei centri, saliti alla ribalta nazionale per non essere adeguati all’accoglienza (e anche quelli, rari, che lo sono) non avrebbe un effetto malefico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi