NPC: LA FUGA DI RODERICK IN AMERICA E’ LO SPECCHIO DI UNA GESTIONE CARENTE

Mar 20, 2024 | Basket, Sport | 0 commenti

RIETI – La dipartita di Terrence Roderick ufficializza – ove ve ne fosse la necessità – la gestione esiziale del campionato 2023/2024 come delle più recenti stagioni della Npc. Il giocatore americano – indiscutibilmente un talento sotto il punto di vista cestistico, viceversa ingestibile per quanto concerne l’aspetto umano e comportamentale – è “fuggito” negli Stati Uniti e, come descritto nel comunicato ufficiale diramato dalla società reatina lunedì sera, ha manifestato per il tramite del suo procuratore “la unilaterale volontà di non tornare in Italia, in totale inosservanza del contratto in essere”. La società di Giuseppe Cattani si cautela, sentenziando che “Terrence Roderick sarà adito per le vie legali per il ristoro dei danni, sportivi e non, procurati e maturandi”. Nulla di nuovo sotto il sole! Pure lo scorso anno la rinunzia di Tucker a giocare una gara decisiva a Mantova per la permanenza del sodalizio in A2 – ritenuta illegittima dalla Npc (senza giusta causa?) – gara che, poi, Rieti perse, indusse il sodalizio amaranto celeste a rendere noto che sarebbero state promosse azioni legali nei confronti di Darryl Tucker. Azioni che o non sono state esperite (probabilmente per mancanza dell’oggetto processuale e, cioè, la materia del contendere) o che, in ogni caso, non hanno ottenuto alcun risultato. Accadrà lo stesso con Roderick. Quella della Npc si rivelerà una mera minaccia per il giocatore (certamente artefice di reiterate condotte deplorevoli), però volta soprattutto a giustificare, dinanzi all’opinione pubblica, l’ennesima mossa incomprensibile di una gestione che, negli ultimi 3 o 4 anni, è stata realmente deleteria. Più semplicisticamente, Roderick non doveva essere proprio ingaggiato. Perché? E’ presto detto. Che Roderick fosse una “testa caldissima” era noto a tutti gli addetti ai lavori: da sempre e, soprattutto, negli ultimi anni di un inevitabile declino agonistico (e non soltanto). Era ben noto in specie ai sodalizi dei quali egli ha vestito la maglia. Uno per tutti: chiedere ai teatini ciò che Roderick ha combinato in Abruzzo lo scorso anno e quanto la presenza del giocatore abbia inciso sulla retrocessione di Chieti in B Nazionale. Il primo errore, quindi, è stato quello di puntare su Roderick per sollevare le sorti di una nuova stagione disgraziata. Non basta. Ciò è stato fatto ingaggiando un cestista extracomunitario (di passaporto statunitense) quando nessuna società – tra tutte le 36 militanti in serie B Nazionale – aveva osato tanto. Com’è stato possibile? Roderick è giunto in Italia con un visto come atleta-studente, quindi assolutamente lecito e che la Npc è riuscita ad ottenere, però aggirando in qualche maniera la regola che imponeva l’ingaggio di un solo atleta straniero – comunitario. Ruvo di Puglia dispone anch’essa di un giocatore americano che è Darryl Joshua Jackson il quale è nato a La Valletta nel 1985, quindi con passaporto maltese (comunitario). La mossa ardita della Npc è stata tollerata obtorto-collo nell’ambiente cestistico, ma non bene accetta dalle squadre concorrenti. Una scelta sbagliata in partenza che è il corollario di una serie di errori commessi a raffica: dalla stagione della retrocessione in B causa covid, all’acquisto del titolo sportivo di A2 (Piacenza); dall’allestimento di una formazione troppo debole per sopravvivere nella seconda lega nazionale alla nuova, inevitabile  retrocessione; da un roster ancora una volta deficitario per competere in B Nazionale all’ingaggio di un cestista senza cervello (Roderick) al fine di cancellare limiti oggi ancor più palesi. Sottacendo delle problematiche di natura gestionale e societaria evidenziatesi e cumulatesi in questi anni, non ultimo l’utilizzo del PalaSojourner e l’omesso ovvero inesatto adempimento degli obblighi contrattuali con la società Sebastiani che ha in gestione la struttura di Villa Reatina. Tutto ciò per dare visibilità ad una realtà cestistica che, in questa stagione, cumula non più di 200/300 spettatori per gara. (Valerio Pasquetti)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi