RIETI E’ TERRA DI CONQUISTA. PALMERINI: “RICHIAMO ALLA POLITICA”

Dic 14, 2017 | Politica | 0 commenti

Non sono solo gli addobbi natalizi di alcune rotatorie cittadine a essere di polistirolo, ma lo è anche l’intreccio tra potere economico, politica e istituzioni, tutto nostrano. Un intreccio molto ingombrante ma leggero allo stesso tempo, non se ne percepisce il peso, ma se ne subiscono le influenze sul territorio. Lo afferma Il Segretario della Cisal, Marco Palmerini.

Il nostro territorio debole per natura, continua Palmerini, da troppi anni non riesce a contrastare una politica matrigna, diretta a soddisfare gli interessi particolaristici delle lobbies e dei cacciatori di rendite. Una distorsione della visione del bene comune che ha condannato l’area vasta Reatina a una continua recessione. Argomenti storici come le infrastrutture di collegamento, lo sviluppo del Terminillo, il ristoro per lo sfruttamento delle sorgenti idriche, la gestione delle concessioni delle terme e tanto altro da aggiungere all’inadeguata gestione del post sisma, non sono solo scelte di partito o adempimenti amministrativi, ma sono soprattutto decisioni che condizionano pesantemente l’ambizione di ogni singolo cittadino di migliorare la propria posizione sociale.

Un quadro locale foschissimo, prosegue Il Segretario della Cisal, che pregiudica la qualità della vita di ogni singolo cittadino. E’ di questi giorni la pubblicazione di alcune classifiche nazionali che riguardano l’occupazione e il reddito dei lavoratori, leggendo i dati che ci riguardano, si osserva il crollo del reddito dei reatini e una retribuzione annua lorda sotto la media nazionale e la più bassa del Lazio. Sarà pur vero che la qualità dell’occupazione è crollata in ambito nazionale, con l’aumento esponenziale del precariato, ma è anche vero che il nostro territorio propone troppo spesso un’offerta di lavoro qualitativamente scadente, conseguente all’affidamento di servizi pubblici al privato, il quale in nome del mercato ricorre spesso a una contrattualizzazione di scarso livello nell’indifferenza dell’amministratore pubblico di turno e degli organi preposti ai controlli.

Il reatino non può essere ancora territorio di conquiste, conclude Palmerini, le risorse locali, la gestione di beni e servizi, il post terremoto, non devono essere predati dai cacciatori di rendite che sorvolano come avvoltoi un territorio morente. Ci vuole uno slancio d’orgoglio della politica che rischia altrimenti di essere sopraffatta dalla crescente rabbia e frustrazione dei cittadini, è necessario un massiccio impegno per trovare soluzioni ai problemi storici locali, abbondonando le logiche del più forte o del più prepotente, lasciando in secondo piano le divisioni ideologiche. Il rosso o il nero, maggioranza o minoranza, sono divisioni che da troppi anni battezzano questo o quel progetto, condannandolo a restare tale e non vederlo opera compiuta.
Per il momento godiamoci gli addobbi natalizi in polistirolo, almeno questi hanno sconfitto una sorta di “razzismo politico”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi