“RIETI, SULLA NUOVA BASILIO SISTI: CICCHETTI FA FINTA DI NON CAPIRE”

Lug 26, 2021 | Politica | 0 commenti

“Perché il Sindaco Cicchetti e l’Assessore Emili fanno finta di non capire e insistono addirittura su una variante al piano regolatore pur di giustificare la costruzione di scuole sicure su terreni di un privato? Sono pronti a garantire a tutti i consiglieri comunali che dietro alle scuole sicure non verrà ampliato il centro commerciale, non saranno costruiti nuovi uffici e nuove palazzine?

Non abbiamo certamente nulla contro la libera e legittima iniziativa del privato che giustamente cerca di valorizzare le sue proprietà che, tra l’altro, già in passato furono oggetto di un programma integrato che mai vide la luce.

Il Consiglio comunale è sempre pronto a valutare iniziative e proposte di edilizia concertata ma sulle scuole non si può perdere tempo con trattative tra pubblico e privato e soprattutto con varianti urbanistiche i cui tempi sono certamente lunghi, anche quando tutto fila liscio e senza intoppi burocratici.

E’ pertanto assolutamente necessario utilizzare le aree idonee alla costruzioni di edifici scolastici già individuate dal PRG e metterle subito a disposizione del commissario per la ricostruzione”.
È quanto dichiara l’Associazione Uniti per Rieti in risposta alla replica del primo cittadino e dell’Assessore all’Urbanistica.
I soci fondatori dell’Associazione Uniti per Rieti sono ben noti sia al Sindaco che all’assessore Emili, essendosi ufficialmente presentati nel corso di una conferenza stampa tenutasi qualche settimana fa, guarda caso, nell’aula consiliare del Comune di Rieti.
Quindi rispediamo tranquillamente ai mittenti l’inconsistente accusa di voler i membri dell’Associazione stessa celarsi dietro una sigla, accusa che evidentemente proviene da chi colpevolmente dimostra di non conoscere il piano regolatore (gravissimo!!) e che, prepotentemente, ribadisce di non aver alcuna voglia di confrontarsi atteso che la scuola si farà lì, punto e basta.
Evitando il contraddittorio e tirando in ballo la zona dell’ex mattatoio che sarebbe stata proposta nonostante gravata da un alto rischio idrogeologico secondo le prescrizione del Piano Assetto Idrogeologico (R4).
Non avendo nessuno avanzato nel comunicato a firma di Uniti per Rieti tale possibile ubicazione che, anzi, è stata citata durante i lavori dell’ultima commissione urbanistica dal consigliere Andrea Sebastiani per escluderla dalle possibili aree potenzialmente edificabili, essendo caratterizzata da tale rischio così come l’area antistante il Perseo, anche essa gravata da un pari rischio idrogeologico, seppur più mite (R2), che non si addice, proprio per tale motivo, a luogo adatto per edificarvi un nuovo edificio scolastico. Se poi la scelta dovesse ricadere nell’area davanti al Perseo, prima di proporre una variante all’attuale prg che dilatera’ notevolmente i tempi di realizzazione della scuola, l’amministrazione dovrà farsi carico di realizzare opere di mitigazione del rischio idrogeologico, proponendo alla Regione una revisione del Piano stesso e adottando anche un Piano di Protezione Civile. Mai redatto dalla Giunta Cicchetti nonostante siano trascorsi quasi cinque anni dal suo insediamento. O forse l’Associazione Uniti per Rieti erra, caro il nostro Sindaco? Cosa ha fatto la sua Giunta in questi cinque anni in tema di protezione civile? Ci spieghi allora come mai ha inserito la riqualificazione dell’ex Foro Boario all’interno del ben più ampio progetto Rieti 2020 con la prevista realizzazione di un polo culturale/centro congressi/area fieristica? Non vi sarebbe anche in questo caso un rischio idrogeologico per gli avventori che fruiranno, una volta riqualificata, di quella struttura?
La delibera interessante la nuova scuola Minervini – Sisti, che verrà portata all’attenzione del prossimo consiglio comunale, se non vorra’ essere etichettata come pura propaganda elettorale o come un tentativo di speculazione edilizia per accontentare un privato, dovrà contenere soltanto la volontà del consiglio di rimodulazione del finanziamento commissariale, altrimenti chi la propone dovra’ inevitabilmente assumersi la responsabilità di dichiarare che la scuola stessa non potrà essere diversamente localizzabile. Cosa ovviamente non vera attesa l’esistenza di altre aree idonee.
Sarà compito di chi scrive, compresa quindi l’Associazione Uniti per Rieti, e di tutti i consiglieri comunali avanzare proposte in seno alla commissione competente. E verrà facilmente dimostrato che all’interno del vigente piano regolatore esistono almeno quattro aree che possono più propriamente essere destinate allo scopo di avere un nuovo edificio scolastico.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi