CONVEGNO “LA SCLEROSI MULTIPLA: CONOSCERLA E AFFRONTARLA”

Nov 20, 2017 | Altre Notizie | 0 commenti

A Rieti, il giorno 25 Novembre 2017 avrà luogo il convegno: “LA SCLEROSI MULTIPLA:
CONOSCERLA E AFFRONTARLA” Un importante appuntamento di informazione e confronto
interamente dedicato a conoscere la sclerosi multipla, malattia tra le più gravi del sistema nervoso centrale,
che colpisce soprattutto i giovani e le donne. Sul territorio nazionale vengono diagnosticati 3400 nuovi casi
ogni anno.
Il convegno è organizzato dalla Sezione AISM di Rieti e si svolgerà il 25 Novembre 2017 dalle ore 15,00 alle
ore 19,00 presso la sala riunioni della sezione provinciale di Rieti, Via Lama, località Quattrostrade, nei locali
sottostanti la scuola dell’infanzia. Ad aprire il convegno sarà Tiziana De Santis, Presidente della Sezione
Provinciale AISM di Rieti, seguito dall’intervento del Dr Di Napoli: neurologo responsabile del centro
sclerosi multipla dell’Ospedale San Camillo de’ Lellis, che si occuperà di esporre il tema “La salute del
Cervello: il tempo è importante”. In un secondo tempo, la Dr.ssa Emma Giordani, Responsabile U.O.C.
Politiche del Farmaco e dei Dispositivi Medici, della ASL di Rieti, si occuperà del tema “Appropriatezza
farmaceutica tra l’accesso alle cure e la sostenibilità del SSN”. Terzo intervento sarà sulla “Sclerosi Multipla:
il neuroradiologo tra innovazione tecnologica e servizio alle persone”, a cura della Dr.ssa Cinzia Micheli,
Radiologo, U.O.C. di Radiologia, dell’Ospedale San Camillo De’ Lellis. Ultimo ma non meno importante è
l’intervento sul tema “Aspetti psicologici e SM: elaborazione del cambiamento”, a cura della Dr.ssa Silvia
Gregori, Psicologa e Psicoterapeuta, presso la Sezione Provinciale AISM Rieti e e presso C.A.S. Nettuno-Sele,
Nettuno-Chiusa, Anzio-Armellino, Ostia-Porrino. Avrà poi luogo un dibattito conclusivo, seguito da un
aperitivo: momento conviviale di scambio, confronto e saluti.
La sclerosi multipla (SM) in Italia colpisce oltre 110.000 persone e circa 194 persone nella nostra Provincia
Cronica, imprevedibile, spesso invalidante, colpisce una persona ogni 4 ore e viene diagnosticata per lo più
tra i 20 e i 40 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti per il futuro, anche se esistono casi in età più
avanzata e casi di SM pediatrica, più raramente in bambini sotto i 10 anni. Le cause della sclerosi multipla
sono ancora sconosciute, probabilmente legate a una combinazione tra predisposizione genetica e fattori
ambientali. A oggi non esiste una cura definitiva per questa malattia.
Nella nostra città una SEZIONE AISM sempre aperta
La sede della Sezione AISM di Rieti, in Via Lama snc, località Quattrostrade, nei locali sottostanti la scuola
dell’infanzia, persegue tre obiettivi principali: assistenza, informazione e ricerca per tutte le persone
coinvolte nella sclerosi multipla del nostro territorio. Per la realizzazione di queste attività sono impegnati
volontari formati oltre a tutti i soci sostenitori.
In stretta collaborazione con il centro sclerosi multipla dell’Ospedale San Camillo de’ Lellis di Rieti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi