GIUBILEO CON GLI SPORTIVI: IL VESCOVO POMPILI INCONTRA LE FEDERAZIONI SPORTIVE

Mag 12, 2016 | Sport | 0 commenti

Si è tenuto ieri presso la Sede del Coni Point di Rieti, l’incontro tra
il Vescovo di Rieti, Monsignor Domenico Pompili e le federazioni
sportive provinciali per dare il via alle iniziative del Giubileo con
gli Sportivi, in programma il 1 giugno.

A fare gli onori di casa è stato il vicepresidente del Coni Lazio
Umberto Soldatelli che dopo aver ringraziato le federazioni, le
discipline associate, gli enti di promozione sportiva e le associazioni
benemerite, ha voluto ricordare Andrea Milardi, un uomo che a Rieti ha
fatto tanto per lo sport e gli sportivi. Ha spiegato che la Federazione
non ha mai dimenticato l’aspetto ricreativo e sociale dello sport,
ricordando gli incontri nelle scuole e nelle carceri.

“Saremo a disposizione – ha aggiunto accogliendo con entusiasmo il
messaggio del Vescovo – per supportare la manifestazione e per aiutare a
diffondere il messaggio di pace di cui lo sport è portatore”. Soldatelli
ha infine voluto omaggiare monsignor Pompili con una targa, la cui
incisione recita: “Se fai sport e ti diverti non perdi mai”.

Al centro dell’incontro l’intervento del Vescovo che ha ringraziato
Soldatelli e il Coni che si fa luogo di incontro delle realtà sportive
in una città profondamente legata al mondo dello sport.
“Essendo lo sport a Rieti un fatto così rilevante – ha commentato il
Vescovo – non solo dal punto di vista della quantità, ma anche della
qualità, mi sembrava che il Giubileo con gli sportivi potesse essere una
occasione per fare festa intorno ad una realtà preziosa”.

Pompili ha poi illustrato il significato del Giubileo: “Nella sua
origina ebraica il Giubileo era un anno di reset in cui si smetteva di
coltivare la terra, la si lasciava riposare, affinché potesse riprendere
poi a produrre con maggiore frutti, un momento socialmente importante
per riequilibrare i rapporti sociali, perché in qualche modo si
resettavano anche le posizioni. Era una idea geniale, utopica, che dice
come il Giubileo non sia una festa a buon mercato, ma una maniera per
ritrovare il punto di vista fondamentale e magari rimettere in
discussione cose che sembrano ormai scontate. Il mio invito è di
proporre al mondo dello sport e degli sportivi una tappa di festa che
nel cammino di avvicinamento e soprattutto nel momento successivo, dia
continuità al mondo dello sport, qui sotteso nel cuore di tutti, come
abbiamo già detto ai funerali di Andrea Milardi, quello che lui è stato
non si è concluso, ma da lì è necessario ripartire”.

Il mondo dello sport è importante anche da un punto di vista spirituale.
“Innanzitutto – ha detto il Vescovo – lo sport ci riporta alla
dimensione del gioco che è quanto di più antieconomico oggi è dato di
sperimentare. La dimensione ludica dello sport, al netto
dell’industrializzazione economica degli sport è un punto da tenere ben
presente perché oggi ciò che manca ai nostri giovani è paradossalmente
vivere un spazio libero, che gli antichi chiamavano dell’otium che è il
contrario del negotium e che è uno spazio particolarmente creativo.
Laddove si fanno le cose solo per uno scopo immediato che determini
immediatamente un profitto l’uomo finisce per diventare un ingranaggio
della macchina e paradossalmente un pezzo del sistema. Lo sport ha
questa capacità antisistema, di produrre uno spazio franco, vuoto,
gratis in cui per l’uomo è possibile ritrovare se stesso. Ecco perché è
così sintonico con la dimensione spirituale. La fede è in-utile, non
produce immediatamente un risultato, ma ci fa ritrovare le dimensioni
più vere e più profonde che non sono solo quelle produttive, ma sono
soprattutto quelle generative.

Abbiamo bisogno di riscoprire insieme la dimensione ludica dello sport e
il Giubileo ce ne offre l’occasione. Lo sport è necessario anche come
luogo dell’incontro fisico. Oggi l’esposizione al digitale che ha
portato a grandissimi risultati, fa venire meno la dimensione fisica e
concreta del rapporto interpersonale, lo sport invece lo rende
possibile. Per molti ragazzini lo sport diventa una sorta di controcampo
a questa esposizione digitale in cui si perde la percezione della
propria fisicità. Lo sport è dunque lo spazio dell’incontro tra le
persone. E’ un incontro che oggi avviene tra ragazzi di culture ed
esperienze diverse. Lo sport azzera e annulla le distanze che spesso
sono solo mentali e fa sì che l’incontro si compia nel concreto.
Lo sport rimane poi lo spazio del superamento del sé: costringe a non
arrendersi semplicemente a quello che sembra essere la persona, ma a
tentare di andare oltre se stessi a non accontentarsi. Lo sport è un
anticorpo contro la deriva un po’ rassicurante che però porta le persone
a non tirare fuori quello che sono.

Sport dunque come spazio del gioco, dell’incontro e del superamento di
sé. Una dimensione che è spirituale: credere in fondo significa non
ricondurre tutto e subito alla nostra dimensione orizzontale, ma cercare
l’uomo oltre se stesso, non accontentarsi dei semplici dati di fatto. Lo
sport è un tentativo di andare oltre i propri limiti, con spirito di
sacrificio e spirito di determinazione.
Tutte queste ragioni mi hanno convinto del fatto che bisognava, non solo
per custodire la memoria di Andrea Milardi e di altre persane che hanno
dato un contributo nello sport a questa città, regalarci una festa dello
sport e ritengo che questa occasione potesse essere particolarmente
adatta dell’opportunità di regalarci una festa dello sport il primo
giugno”.
Si è proceduto con l’illustrazione del programma, da parte di don
Fabrizio Borrello e delle modalità di partecipazione delle federazioni,
da parte di Beatrice Sestini e Gianluca Giacobbe, ramo operativo del
Coni Point di Rieti. E’ stato infine letto il Manifesto della giornata,
sottoscritto da tutti i presenti.
L’appuntamento è ora con i media venerdì 20 maggio alle ore 12 nel
Palazzo vescovile per la conferenza stampa che spiegherà nei dettagli la
manifestazione alla città.

Per la foto si ringrazia il fotografo Massimo Renzi.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi