“SCUOLE SICURE SU TERRENI PUBBLICI, NO ALLE SPECULAZIONI EDILIZIE” – UNITI PER RIETI

Lug 24, 2021 | Politica | 0 commenti

“Poco meno di un mese ci separa dal quinto anniversario del terremoto che ha scosso il Centro Italia nel 2016 e che ha colpito il nostro territorio determinando una profonda lacerazione non solo del tessuto urbano ma soprattutto di quello sociale ed economico. Abbiamo necessità di cogliere opportunità di rinascita e di utilizzare rapidamente i fondi stanziati per la ricostruzione. Non possiamo e non dobbiamo perdere tempo dietro lungaggini burocratiche che dilaterebbero inutilmente i tempi di realizzazione”.
Così l’Associazione Uniti per Rieti si rivolge al Sindaco Cicchetti e all’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica Antonio Emili.
Per questi motivi relativamente alla delibera che viene proposta al prossimo consiglio comunale con la quale, meritoriamente, si propone di utilizzare i fondi del sisma per la costruzione di nuove scuole e non spenderli per un difficoltoso adeguamento dell’esistente, Uniti per Rieti si chiede  perché intraprendere la strada della lunga e dispendiosa contrattazione con un privato per la costruzione della nuova scuola Basilio Sisti e Minervini in fondo a Viale Matteucci, quando vi è la ravvisata esigenza di dare agli studenti una nuova e moderna sede in tempi rapidissimi? Non sarà mica la scusa delle scuole sicure per garantire poi ai privati il raddoppio del centro commerciale targato Pd? Signor Sindaco e Signor Assessore, perché fare una complicata Variante al Piano Regolatore, peraltro da te voluto e approvato nel 2001, quando il Comune ha terreni di sua proprietà o ne potrebbe acquisire altri attraverso lo strumento dell’esproprio per pubblica utilità?
Per questo Uniti per Rieti, in relazione alle recenti dichiarazioni circa la costruzione degli edifici scolastici su cui trasferire le scuole Sisti e Minervini, chiede che “si attivi il percorso più semplice e veloce per dare alla città scuole sicure nel più breve tempo possibile. Infatti, l’ipotizzata localizzazione, necessita di una variante urbanistica che comporterà un anno / un anno e mezzo, salvo intoppi, di ritardi nell’avvio dei cantieri. Con la naturale conseguenza che neanche la prossima amministrazione che uscirà vittoriosa dalle elezioni del 2022 riuscirà ad inaugurare il nuovo edificio. L’ Amministrazione, nella scelta delle aree su cui costruire le nuove scuole, tenga conto dell’attuale piano regolatore, frutto tra l’altro, di una passata amministrazione Cicchetti e delle aree in esso individuate per la costruzione di edifici di pubblica utilità. Almeno quattro di queste aree hanno destinazione urbanistica atta alla costruzione di nuove scuole e sono per dimensione tali da consentire in futuro, ampliamenti o costruzione di altri edifici attinenti attività scolastiche o ad esse collegate. Tale scelta consentirà di cominciare sin da subito a redigere i progetti e attivare tutte le attività propedeutiche alla costruzione, per poi cominciare i lavori non appena ottenute le necessarie autorizzazioni, con tempi ben più brevi di quanto occorrerebbe se si scegliesse un’area con destinazione d’uso non adeguata. Quanto all’area di Viale Matteucci, che senz’altro merita soluzioni che possano evitare il perdurare dell’attuale situazione di degrado, potrà essere inserita nei progetti di rigenerazione urbana che, come per Rieti 2020, stante la mole di risorse all’uopo destinate dal Governo, il Comune di Rieti certamente redigerà”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato da Google DoubleClick per registrare e produrre resoconti sulle azioni dell'utente sul sito dopo aver visualizzato o cliccato una delle pubblicità dell'inserzionista al fine di misurare l'efficacia di una pubblicità e presentare pubblicità mirata all'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 anno
  • Google

Utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 1 giorno
  • Google

Prova a stimare la velocità della connessione dell'utente su pagine con video YouTube integrati. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: 179 giorni
  • YouTube

Registra un ID univoco per statistiche legate a quali video YouTube sono stati visualizzati dall'utente. Tipo: HTTP Cookie / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Memorizza le preferenze del lettore video dell'utente usando il video YouTube incorporato Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Sessione
  • YouTube

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi